Ecco i 10 smartphone con la migliore batteria!

batteriaSe stai leggendo questo articolo sei sicuramente interessato ad acquistare un nuovo smartphone Android ed uno dei punti che non vuoi tralasciare è l’autonomia. Dico bene o ho ragione :) ?

La realtà dei fatti è che tutti vogliono uno smartphone con un’ottima batteria, ma vista l’infinità di dispositivi presenti sul mercato la scelta non è per niente facile.

Proprio per questo ho passato ore ed ore a fare ricerche su quali siano gli smartphone con la migliore batteria ed alla fine ne è uscita la lunga lista che puoi vedere immediatamente sotto.

Prima di sbirciare i nomi voglio però spiegarti come sono stati fatti i test per decretare i telefoni con la batteria più resistente.

Sotto, accanto alla foto di ciascun telefono, è presente la scritta “durata totale”. Cosa significa?

Durata totale = Tempo di utilizzo del telefono + Tempo di standby (cioè quando il telefono non viene utilizzato)

In parole semplici è il tempo che lo smartphone ci impiega prima di scaricarsi completamente.

Come ben saprai, però, in base al tipo di utilizzo una batteria può resistere di più o di meno. Per questo test è stata scelta la seguente tipologia di utilizzo: 1 ora di chiamate + 1 ora di riproduzione video + 1 ora di navigazione internet.

Prendendo come esempio il telefono al primo posto, il Samsung Galaxy S6 Active, dopo averlo utilizzato per 3 ore (chiamate + navigazione internet +  riproduzione video) lo smartphone ha resistito per altre 106 ore in standby prima di spegnersi (3 ore + 106 ore=“durata totale” di 109). La sua durata totale è dunque risultata di ben 109 ore.

Senza ulteriori indulgi, ecco la classifica degli smartphone con la migliore batteria!

Samsung Galaxy S6 Active 

galaxy_s6_active

Il re indiscusso di questa classifica, cioè lo smartphone con la batteria che ha la durata più lunga, è il nuovo Samsung Galaxy S6 Active. Al contrario della variante più conosciuta, cioè il Galaxy S6, l’S6 Active ha una batteria da ben 3500 mAh grazie alla quale viene si raggiungono le 109 ore di autonomia. Un’altra differenza importante è la resistenza ad acqua e polvere essendo certificato IP68.

Lo schermo da 5,1 pollici è un Super AMOLED con risoluzione di 2560 x 1440 pixel, il processore Exynos 7420 è un octa-core a 64 bit (4 core Cortex-A57 a 2,1GHz e 4 core Cortex-A53 a 1,5GHz), la memoria RAM è di 3 GB e la memoria interna è da 32GB, 64GB o 128GB (non espandibile). La fotocamera posteriore è da 16 megapixel, mentre quella anteriore è da 5 megapixel. Le sue dimensioni sono di 146.8 (lunghezza) x 73.4 (larghezza) x 8.6(spessore) millimetri ed il peso è di 150 grammi.

Il suo prezzo è inferiore ai 650€ ma al momento non è disponibile sul mercato italiano essendo un’esclusiva negli Stati Uniti (forse arriverà anche da noi nei prossimi mesi).

Sony Xperia Z3 Compact

xperia_z3_compact

Specifiche tecniche da top di gamma in un corpo davvero compatto. Il Sony Xperia Z3 Compact con la sua batteria da 2600 mAh raggiunge un’autonomia strepitosa: ben 101 ore! Quando si dice che il vino buono sta nella botte piccola 😀 .

Il suo display IPS LCD è un’unità da 4,6 pollici con risoluzione 1280 x 720 pixel, ha un processore Snapdragon 801 quad-core da 2,5GHZ, 2GB di memoria RAM e 16GB di memoria interna (espandibile fino a 128GB). La fotocamera posteriore è da 20,7 megapixel, mentre quella anteriore è da 2,2 megapixel. Le dimensioni sono molto compatte: 127.3 x 64.9 x 8.6 millimetri. Il peso, anch’esso contenuto, è di 129 grammi.

Caratteristica da non tralasciare è la certificazione IP68, il che lo rende resistente a polvere e ad immersioni in acqua fino ad 1 metro per 30 minuti. Il suo prezzo è inferiore ai 390€.

LG G Flex

lg_g_flex

LG G Flex è uno smartphone molto particolare, infatti già dall’immagine sopra puoi osservare come non solo il display, ma l’intera scocca sia curvata per avere un’ergonomia migliore. Oltre a questa particolarità, il suo punto di forza è sicuramente la batteria da 3500 mAh e di conseguenza l’autonomia di 97 ore.

Lo schermo P-OLED è da ben 6 pollici con 1280 x 720 pixel di risoluzione, il processore Snapdragon 800 è un quad-core da 2,3GHz , la RAM è da 2GB e la memoria interna è da 32GB (non espandibile). La fotocamera posteriore è da 13 megapixel mentre l’anteriore è da 2,1 megapixel. Viste le grandi dimensioni del display, anche le dimensioni generali di questo phablet sono generose: 160.5 x 81.6 x 8.7 millimetri. Il peso di 177 grammi risulta in linea con altri terminali di questa stazza.

La sua particolarità, come del resto tutti gli ultimi top di gamma LG, sono i pulsanti del volume e di accensione: al posto di essere posizionati lateralmente, sono dietro (immediatamente sotto la fotocamera).

Il prezzo di questo phablet è inferiore ai 360€.

Samsung Galaxy Note 4

note_4

Arriva finalmente il turno di quello che è considerato un po’ da tutti il re dei phablet, cioè il Samsung Galaxy Note 4. Date le dimensioni importanti, anche la batteria non è da meno: 3220 mAh ed un’autonomia di 90 ore (è presente anche la tecnologia “Quick Charge” che permette di ricaricare la batteria dallo 0% al 50% in soli 30 minuti).

Il display è un Super AMOLED da ben 5,7 pollici con la risoluzione davvero elevata di 2560 x 1440 pixel. Il processore è uno Snapdragon 805 quad-core da 2,7GHz, la memoria RAM è da 3GB mentre quella interna è da 32GB (espandibile con microSD fino a 128GB). La fotocamera posteriore da 16 megapixel, come tutti i top di gamma Samsung, scatta ottime foto e lo stesso fa quella frontale da 3,7 megapixel. Come detto prima, le dimensioni si fanno sentire: 153.5 x 78.6 x 8.5 millimetri. Il peso è di 176 grammi.

Grazie alla S Pen (cioè la penna capacitiva) questo terminale risulta ideale per studenti, manager ed in generale persone che hanno bisogno di prendere appunti in breve tempo e con grande precisione.

Il suo prezzo è inferiore ai 550€.

Sony Xperia Z2

xperia_z2

È stato commercializzato più di un anno fa, ma il Sony Xperia Z2 rimane ancora un campione dal punto di vista della batteria. Grazie 3200 mAh riesce a raggiungere ben 89 ore di autonomia con una sola carica di energia.

Lo schermo è un IPS LCD da 5,2 pollici con risoluzione 1920 x 1080 pixel, il processore è uno Snapdragon 801 quad-core da 2,3GHz (e non 2,7GHz come scritto nell’immagine sopra), 3GB di memoria RAM e 16GB come memoria interna (espandibile fino a 128GB). La fotocamera posteriore è da 20,7 megapixel e quella anteriore da 2,2 megapixel. Le dimensioni sono di 146.8 x 73.3 x 8.2 millimetri ed il peso di 163 grammi.

Come su tutti i top di gamma della serie Z si Sony, anche in questo caso è presente una protezione (parziale) contro la polvere ed una alle immersioni in acqua fino ad 1,5 metri per 30 minuti (certificazione IP58).

Purtroppo la sua disponibilità è alquanto limitata e per questo motivo i modelli rimanenti hanno un prezzo davvero elevato (circa 530€).

Meizu MX4

mx4

Molto probabilmente non hai mai sentito parlare di Meizu MX4 e questo perché non è un marchio molto pubblicizzato in Europa. In Cina, paese d’origine, è invece molto conosciuto e viste le sue specifiche tecniche si capisce anche il perché. La batteria è davvero molto capiente e con i suoi 3100 mAh riesce a raggiungere una ragguardevole autonomia di 89 ore.

Lo schermo è un’unità IPS LCD da 5,4 pollici con 1920 x 1080 pixel di risoluzione. Il processore è un MediaTek octa-core (Cortex-A17 quad-core alla frequenza di 2.2 GHz  e Cortex-A7 quad-core da 1.7 GHz), la RAM è da 2GB mentre la memoria interna è da 16GB, 32GB o 64GB (non espandibile). La fotocamera posteriore è da 20,7 megapixel e quella anteriore da 2 megapixel. Le dimensioni sono abbastanza contenute considerato il grande display: 144 x 75.2 x 8.9 millimetri. Il peso è di soli 147 grammi.

Non farti ingannare dal fatto che sia uno smartphone cinese, del resto anche i marchi più blasonati vengono prodotti in oriente. C’è anche da tenere in considerazione un prezzo nettamente inferiore ai classici top di gamma, infatti il modello da 32GB è acquistabile a circa 360€.


Sony Xperia E4

xperia_e4

Ed eccoci arrivati allo smartphone più economico della lista, il Sony Xperia E4 che con la sua batteria da 2300 mAh riesce a raggiungere ben 88 ore di autonomia.

Il suo display IPS è da 5 pollici ed ha una risoluzione di 960 x 540 pixel. Il processore è un MediaTek quad-core da 1,3GHz, la memoria RAM è da 1GB e la memoria interna è da 8GB (espandibile fino a 32GB tramite microSD). La fotocamera posteriore è da 5 megapixel mentre quella anteriore è da 2 megapixel. Le dimensioni di 137 x 74.6 x 10.5 millimetri ed il peso di 144 grammi lo rendono comunque un dispositivo portatile considerando lo schermo abbastanza ampio.

Come ti ho anticipato prima, l’Xperia E4 è il più economico dei 10 smartphone con la migliore batteria che troverai in questo articolo. Il prezzo? Inferiore ai 120€! Aggiungici anche il fatto che è un dual-sim e difficilmente potrai trovare di meglio.

Sony Xperia Z3

xperia_z3

Sony ha una presenza prepotente in questa classifica, infatti all’ottavo posto c’è il Sony Xperia Z3, successore dello Z2 sopracitato. Come puoi notare, la batteria è leggermente più piccola (3100 mAh contro i 3200 mAh dello Z2) ed anche l’autonomia risulta inferiore (85 ore contro 89 ore).

Il display è sempre un IPS da 5,2 pollici con risoluzione 1920 x 1080 pixel, mentre il processore è leggermente più potente: Snapdragon 801 quad-core da 2,5GHz. La RAM rimane da 3GB mentre la memoria interna è da 16GB o da 32GB (espandibile fino a 128GB). La fotocamera posteriore è sempre da 20,7 megapixel, esattamente come quella anteriore che rimane invariata ai 2,2 megapixel.

Ovviamente è ancora presente la certificazione IP68. Il prezzo è inferiore ai 440€.

Samsung Galaxy A7/Duos

a7_duos

Il Samsung Galaxy A7 (c’è anche la versione dual-sim che si chiama A7 Duos con le medesime specifiche tecniche) è la sorpresa di questa classifica, infatti la capacità della batteria non è molto elevata (2600 mAh) e considerando l’ampio schermo difficilmente ci si aspetterebbe un’autonomia da top. Questo terminale invece stupisce riuscendo ad arrivare a ben 83 ore come durata totale, segno di un’ottimizzazione dei consumi degna di nota.

Lo schermo è un Super AMOLED da 5,5 pollici con una risoluzione di 1920 x 1080 pixel, il processore uno Snapdragon 615 octa-core (Cortex-A53 quad-core da 1,5 GHz A53 e Cortex-A53 quad-core da 1.0 GHz), la RAM è da 2GB e come memoria interna abbiamo 16GB (espandibile fino a 64GB). La fotocamera posteriore è una 13 megapixel mentre quella anteriore è da 5 megapixel.

Lo spessore è molto ridotto: 6,3 millimetri! La lunghezza è pari a 151 millimetri e la larghezza a 76,2 millimetri. Il peso è di soli 141 grammi.

Il prezzo è interessante e si aggira sui 350€.

Samsung Galaxy S5

galaxy_S5

Sebbene sia ultimo in questa classifica, il Samsung Galaxy S5 rimane ancora oggi un signor smartphone. La sua batteria da 2800 mAh riesce a garantire ben 83 ore di autonomia, ma le sue qualità non finiscono qui.

Lo schermo Super AMOLED da 5,1 pollici ha una risoluzione di 1920 x 1080 pixel, il processore Snapdragon 801 è un quad-core da 2,5GHz, la RAM è da 2GB ed infine la memoria interna è da 16GB o da 32GB (c’è l’espansione di memoria, al contrario dei modelli attuali S6 ed S6 Edge, fino a 128GB). La fotocamera posteriore è da 16 megapixel e quella anteriore da 2 megapixel. Le sue dimensioni sono di 142 x 72.5 x 8.1 millimetri ed il peso è di soli 145 grammi.

Il Galaxy S5 ha la certificazione IP67, il che lo rende resistente alla polvere e all’acqua (non è resistente all’immersione continua come i Sony, ma è di un livello inferiore).

Visto che sul mercato è già uscito l’S6, il Galaxy S5 ha subito un notevole calo di prezzo ed oggi si può acquistare a meno di 370€.

Il merito di questo test va dato ai colleghi di GSMarena. Sul loro sito è inoltre possibile modificare il “tempo di utilizzo del telefono”, quindi se il tuo utilizzo è composto da più ore di chiamate/riproduzione video/navigazione internet rispetto alle 3 ore standard, puoi incrementare o diminuire ciascuno dei tre parametri e vedere la nuova “durata totale”che avresti con il suddetto smartphone.

durata_totale

Parametri standard

durata_totale1

Parametri modificati

Prendendo sempre come esempio il Galaxy S6 Active, aumentando il tempo delle chiamate a 1,30 ore, la navigazione internet a 2 ore e la riproduzione video a 2,30 ore (per un tempo totale di utilizzo di 6 ore), la durata totale diminuisce da 109 ore a 64 ore (il risultato si può vedere sotto l’ultima scritta in inglese “Custom rating”).

Ottimo! Adesso che sei a conoscenza dei 10 smartphone con la migliore batteria puoi finalmente scegliere con più sicurezza quello che è più adatto a te. Visto che sicuramente sei interessato all’autonomia del tuo telefono, potrebbe esserti utile sapere come ricaricare correttamente lo smartphone per avere una batteria dalla durata più lunga.

A proposito dell'autore

Fondatore
Google+

Negli ultimi anni ho provato più di 50 smartphone. Tra tutti questi, quelli che ho preferito nettamente avevano a bordo Android. La passione per il robottino verde è profonda ed il modo che ho di esprimerla al meglio è scrivere su questo blog. Recensioni, guide e consigli per sfruttare al meglio il tuo dispositivo Android sono gli argomenti principali che trovi costantemente su vilcus.com