I 5 smartphone che mi aspetto in questo 2015

android-smartphone-2015 -Il 2014 è stato un anno abbastanza deludente per la telefonia mobile, non ci sono state innovazioni degne di nota ma solo piccoli miglioramenti che – secondo me – non hanno affatto giustificato i prezzi sempre più elevati. Ovviamente c’è stata qualche eccezione, ma il panorama generale mi è sembrato incolore. Il 2015 porterà qualche novità importante per gli smartphone?

È difficile inquadrare la parola “innovazione” quando si parla di tecnologia e sinceramente non sento la necessità di averne una a tutti i costi nel mio prossimo telefono, preferisco uno smartphone che mi permetta di avere un utilizzo senza (grossi) compromessi ad uno che fa qualcosa di eccezionale per poi risultare insufficiente in altri reparti.

Non cerco il telefono perfetto, non esiste e non esisterà mai, ma ne cerco uno i cui difetti siano accettabili ed i pregi diano effettivamente quel qualcosa in più, che rappresentino un livello sopra la media. Pretendo una batteria degna di questo nome, semplicità di utilizzo e fluidità di sistema, fotocamera veloce e capace di ottimi risultati fin dall’inizio (senza immergersi nelle impostazioni), una manegevolezza – portabilità che non mi compromettano la salute fisica e mentale, ed infine un prezzo ragionevole – ciò significa pagare non più di 450-500€ per un top di gamma.

Non mi piacciono i cosiddetti rumors, li leggo se mi capitano sottocchio ma non mi appassionano. Qui sotto troverete 5 smartphone non ancora presentati, quindi come faccio a parlarne? Ho appena detto che non apprezzo le indiscrezioni, mi rimangio già la parola? Affatto. Sotto sono presenti solo considerazioni personali, desideri che (molto probabilmente) non verranno assecondati ma che comunque mi piace esprimere. Partiamo con questa lista dei desideri.

Sony Xperia Z4 Compact

Sony_Xperia_Z3_Compact -L’attuale Sony Xperia Z3 Compact è il telefono che più mi convince per l’ottima batteria e la sua compattezza. Sony non sembra passarsela molto bene, ci potrebbero essere dei tagli al personale nel reparto della telefonia mobile e proprio per questo l’uscita del prossimo Z4 Compact potrebbe ritardare: si parla di autunno, ma chissà.

Il display HD da 4,6 pollici mi piace, un 4,7 pollici Full HD sarebbe ancora meglio. La batteria è molto prestante, aumentarla ancora vorrebbe dire raggiungere (quasi) la perfezione. Il design mi piace e l’unico aspetto che modificherei nettamente sarebbe la fotocamera, per essere più specifici il suo lato software: solo modificando le impostazioni si possono sfruttare appieno i 20,7 megapixel e questo risulta fastidioso. Il prezzo sarà sicuramente sotto i 500€. Non ho inserito  l’Xperia Z4 perché fra i due – a parità di prestazioni – preferisco una versione più compatta.

OnePlus 2 

oneplus-one -OnePlus è un’azienda giovane, fresca ma non priva di difetti: la modalità di acquisto del suo OnePlus One è scadente ed alcune tecniche pubblicitarie hanno lasciato l’amaro in bocca. Il One mi ha incuriosito per la collaborazione con CyanogenMod, il successore ,però, ne sarà privo ed avrà un’interfaccia proprietaria chiamata OxygenOS.

L’ho inserito in questa lista principalmente per il prezzo basso, che penso rimarrà simile a quello dell’attuale (299€ per il modello da 64GB – qui lo trovate su Amazon.it, ma ovviamente il prezzo è superiore). Non penso ci saranno grosse novità hardware, le specifiche tecniche saranno di massimo livello, creando così il rapporto qualità/prezzo migliore sul mercato.

Ovviamente aprirei le vendite al grande pubblico, senza più inviti o contest limitanti: lottare per avere qualcosa può dare motivazione, ma avere i soldi, il desiderio e la necessità per poi non poter comprare il dispositivo dà noia.

Samsung Galaxy S6

galaxy-s6 -Questo terminale è una completa incertezza. Samsung ha deciso di svoltare rispetto al passato: niente più plastica, né memoria espandibile e nemmeno batteria rimovibile. A leggerla così sembra di parlare di Apple con il suo iPhone e ad essere sinceri non si andrebbe molto fuori strada. Anche il design sembra assomigliare molto al melafonino, ma questo lo trovo poco importante se il risultato finale sarà gradevole.

Anche in questo caso le caratteristiche saranno in linea con gli altri smartphone, quindi non è necessario riscriverle. Sono molto curioso di vedere che reazione avranno i consumatori, se da una parte alcuni apprezzeranno sicuramente questo cambio, gli affezionati potrebbero cambiare completamente strada.

Cosa ne penso io? Molte volte il gioco vale la candela, ma in questo caso il rischio sembra troppo avventato. Avrei intrapreso la strada del Note 4, quindi materiali migliori ma senza rivoluzioni. Successivamente avrei alleggerito l’interfaccia TouchWiz rendendo così più veloci i futuri aggiornamenti. Mi piace il pulsante fisico centrale, lo preferisco a quelli software di gran lunga e spero che almeno questo caratteristica rimanga invariata.

HTC One M9

HTC-One-M9 -L’HTC One M8 è stato apprezzato da molti, sia per i materiali pregiati che per il reparto audio senza rivali. Solo la fotocamera ha deluso le aspettative, quindi mi aspetto – e ne sono sicuro – che HTC risolverà questa mancanza. Mi piacerebbe vedere una batteria migliore, ma conoscendo il produttore non penso ci sarà un grosso incremento.

Per finire le cornici, quelle benedette cornici… Il concept che vedete sopra risulta giù più decente rispetto al modello attuale, ma anche in questo caso l’ottimizzazione degli spazi potrebbe essere ancora più efficace.

Samsung Galaxy Note 5

galaxy-note-4-s-pen -Ma come, hai detto che vuoi un telefono compatto e poi te ne esci con un phablet? Lo ammetto, c’è un’incongruenza, ma questa mia debolezza si protrae da molti anni. Ho sempre provato sentimenti contrastanti per la serie Note, infatti se da una parte non sono disposto a bucare le tasche dei pantaloni per portarmelo dietro, dall’altra un display così ampio e la S Pen mi consentirebbero un utilizzo molto più variegato e produttivo. Lo inserisco per ultimo proprio per questo motivo.

C’è davvero poco da migliorare nel Samsung Galaxy Note 4, forse il lato software si potrebbe rendere più semplice ed intuitivo. Se proprio dovessi trovare l’ago nel pagliaio, incrementerei la capienza della batteria: una 3500 mAh consentirebbe un utilizzo ancora più intenso e privo di preoccupazioni. Mi piacerebbe vedere un display da 5,5 pollici, ma visti i precedenti di Samsung mi accontenterei anche della dimensione attuale, sperando non si arrivi ai 5,9 pollici. Purtroppo il prezzo sarà elevato e vista la veloce svalutazione, invece dei 729€, proporrei un 599€ per la versione da 32GB.


Questa lista dei desideri è nata in un giovedì pomeriggio fantasticando sul futuro tecnologico, quindi prendetela come tale e non datele troppa importanza. Importanza, invece, hanno le vostre opinioni ed i vostri desideri nascosti su quello che vorreste dalle prossime uscite, quindi niente paura, tastiera in mano e fatemi sapere cosa ne pensate.

ARTICOLI CORRELATI CHE DOVRESTI LEGGERE

A proposito dell'autore

Fondatore
Google+

Tifoso del sapere, mi "perdo" nella creatività e mi ritrovo nella razionalità, per questo amo porre le domande giuste e trovare le risposte adatte. Musica, film e libri sono il mio punto debole, la scrittura è quello che mi dà forza. La filosofia Kaizen rispecchia la mia mentalità ed il minimalismo il mio essere. Uso la tecnologia cercando di non farmi usare da lei.