Modificare tasti virtuali sui Nexus e HTC One M8 con SoftkeyZ

Ormai è da parecchi anni che su Android sono stati introdotti i tasti virtuali al posto di quelli fisici, sia per una questione puramente stilistica (essi si adattano all’orientamento dello smartphone) sia perché così non c’è il rischio che con l’usura essi possano avere dei malfunzionamenti.

Se non siete abituati ad usare i tasti a schermo, inizialmente avrete qualche difficoltà (anche io ci ho messo un po’ ad abituarmi) ma con il passare dei giorni ci prenderete la mano e non vi sembrerà più qualcosa fuori dal comune.

Nexus-2Essendo una persona che difficilmente lascia le cose al loro stato originale ho cominciato ad informarmi se fosse possibile modificare questi tasti, e per mia fortuna mi sono imbattuto nel programma SoftkeyZ. Inizio col dire che esso è a pagamento, ma il prezzo di 1,99€ è sicuramente giustificato dal lavoro dello sviluppatore che ha prodotto questa applicazione, quindi se siete veramente interessati a personalizzare appieno i tasti virtuali del vostro dispositivo rinunciate ad un caffè per un giorno, vi assicuro che sopravviverete comunque.

Un altro requisito è avere il root (ed avere installata l’applicazione “Busybox“), operazione non certamente difficile ma che va fatta seguendo una delle tante guide che si trovano su Google (ogni smartphone ha una procedura diversa, quindi se per esempio avete un Nexus 4 come me, scrivete su Google “Nexus 4 root” e consultate gli articoli che vi si presenteranno).

softkeyzUna volta installata l’applicazione trovate nella parte centrale già una grande quantità di pulsanti diversi tra loro per forma o colore, mentre nella categoria che si trova a destra ci sono tutte le versioni online, cioè pulsanti fatti da altri utenti e pronti da scaricare. La scelta anche in questo caso è davvero molto ampia e sicuramente troverete il set giusto per voi.

Oltre ad applicare questi tasti virtuali creati da altri, potete importare voi stessi le vostre creazioni. Per apportare le modifiche il telefono esegue un riavvio, ma prima di passare a questa fase finale assicuratevi di fare un backup (premendo la scritta “Backup” che si trova in alto), infatti in caso di qualche errore è possibile applicare questo backup per ritornare alle impostazioni precedenti.

Nexus-1SoftkeyZ è pienamente compatibile con i Nexus 4, 5, 7,10, il nuovo  HTC One M8 e la maggior parte degli smartphone Motorola, quindi se avete dei dispositivi diversi da questi vi sconsiglio di comprare l’applicazione!

Personalmente mi sono divertito a cambiare il design dei tasti virtuali di Android ed il bello è che la libreria online viene costantemente aggiornata, quindi si avrà a disposizione una scelta sempre maggiore.

A proposito dell'autore

Fondatore
Google+

Negli ultimi anni ho provato più di 50 smartphone. Tra tutti questi, quelli che ho preferito nettamente avevano a bordo Android. La passione per il robottino verde è profonda ed il modo che ho di esprimerla al meglio è scrivere su questo blog. Recensioni, guide e consigli per sfruttare al meglio il tuo dispositivo Android sono gli argomenti principali che trovi costantemente su vilcus.com