Ecco i 10 smartphone con la ricarica più veloce

batteria-smartphone -La durata della batteria incide sempre di più nell’acquisto di uno smartphone, ma un fattore che non molti considerano è altrettanto importante, cioè la rapidità della ricarica. In questo articolo vi ho stilato la classifica dei dispositivi con la migliore autonomia, mentre oggi vi svelerò i 10 smartphone più veloci a ricaricarsi.

Smartphone Durata ricarica (minuti)
Oppo Find 7a (2800 mAh) 82
Samsung Galaxy Note 4 (3220 mAh) 95
Google Nexus 6 (3220 mAh) 98
LG G3 (3000 MAh) 120
OnePlus One (3100 mAh) 120
Samsung Galaxy S5 (2800 mAh) 122
Samsung Galaxy Note 3 (3200 mAh) 135
Apple iPhone 6 (1810 mAh) 147
Motorola Moto G 2014 (2070 mAh) 151
Apple iPhone 6 Plus (2915 mAh) 171

* Giusto per precisarlo, le capacità delle batterie sono diverse le une dalle altre, quindi tenete conto di questo per le vostre considerazioni finali.

Gli smartphone Android dotati di processore Snapdragon 800 o superiore hanno la tecnologia Quick Charge 2.0 di Qualcomm. Già dal nome si intuisce come questa tecnologia permetta la ricarica veloce, ma non tutti i produttori hanno voluto abilitarla.

Prendiamo ad esempio il Galaxy Note 4 ed il Note 3: le batterie sono molto simili per capacità, ma il tempo per una completa ricarica è nettamente inferiore sul nuovo modello. Questo è dovuto proprio alla Quick Charge, che consente di ottenere una carica del 50% in soli 30 minuti.

Il più veloce è l’Oppo Find 7a, che utilizza la tecnologia denominata VOOC, in soli 30 minuti arriva al 75%. In questo caso, come detto prima, c’è però da menzionare che la capienza della batteria è inferiore a quella degli avversari.

Non ci sono nei primi 10, ma nelle posizioni a seguire troviamo il Motorola Moto X  2014 (2300 mAh) che si ricarica in 176 minuti, l’HTC One M8 (2600 mAh) in 207 minuti, il Sony Xperia Z3 Compact (2600 mAh) in 208 minuti e Xperia Z3 (3100 mAh) che ci impiega addirittura 235 minuti.

Considerando la capacità della batteria, il risultato migliore è certamente quello del Galaxy Note 4, seguito a ruota dal Nexus 6, dall’LG G3 e dal OnePlus One. Abbastanza deludenti come tempistiche i due iPhone, l’HTC One, i Motorola ed infine i due Sony.

Personalmente ad una ricarica veloce preferirei comunque avere una migliore autonomia, ma questo potrebbe essere diverso per molti di voi. Sono comunque sicuro che già dal prossimo anno tutti i top di gamma avranno dei tempi inferiori per la ricarica, mentre per autonomie migliori delle attuali la vedo un po’ dura a causa di display con risoluzioni sempre maggiori.

fonte – Phonearena

A proposito dell'autore

Fondatore
Google+

Negli ultimi anni ho provato più di 50 smartphone. Tra tutti questi, quelli che ho preferito nettamente avevano a bordo Android. La passione per il robottino verde è profonda ed il modo che ho di esprimerla al meglio è scrivere su questo blog. Recensioni, guide e consigli per sfruttare al meglio il tuo dispositivo Android sono gli argomenti principali che trovi costantemente su vilcus.com